Contact : Per informazioni: 0461 1920727

Non autosufficienza

Vitalizio di 600 euro mensili oppure 720 euro mensili in servizi assistenziali presso strutture convenzionate.
Possibilità di proseguire nella copertura anche dopo la cessazione del rapporto di lavoro dipendente.

A favore dei lavoratori delle imprese artigiane è stipulato un contratto di assicurazione per la copertura dello stato di non autosufficienza (incapacità di svolgere in modo autonomo tre delle quattro attività ordinarie della vita: lavarsi, mangiare, spostarsi e vestirsi).

Massimale assicurato

E’ garantito un vitalizio annuo pari ad € 7.200,00 (€ 600,00 mensili).

L’Assicurato in alternativa alla rendita vitalizia monetaria potrà optare per avere servizi assistenziali attraverso una rete di strutture convenzionate con tariffe calmierate. In tal caso la rendita vitalizia mensile aumenta a € 720 (€ 8.640 annuali).

Critical illness

L’Assicurato ha diritto a un rimborso una tantum pari a € 5.000,00 in caso di grave malattia (ictus, infarto, trapianto, cancro, insufficienza renale, ecc.).

Second opinion

L’Assicurato, a fronte di una serie di patologie (Alzheimer, AIDS, cancro, perdita vista/udito, malattie cardiovascolari, ecc.) ha diritto a far ricercare il miglior medico internazionale sulla materia. Quando la malattia rientra anche fra quelle garantite dalla garanzia Critical Illness, potrà utilizzare l’indennizzo per le spese di viaggio e consulto.

Cessazione dello status di dipendente di impresa artigiana

Le persone assicurate hanno diritto di proseguire nella copertura anche dopo la cessazione del rapporto di lavoro dipendente di impresa artigiana, sia per pensionamento che per cambio di categoria.

In questo caso l’assicurato dovrà prontamente formalizzare la volontà di esercitare questo diritto e di corrispondere personalmente il premio annuale previsto, ora pari a 85 euro/anno.