Contact : Per informazioni: 0461 1920727

Area specialistica privata

Rimborso delle prestazioni del 50%, fino ad un massimo di 40 euro/cad. e del 100% con franchigia (20 o 30 euro) per le prestazioni nei centri convenzionati.

Visite specialistiche

All’Iscritto, nel caso effettui visite specialistiche presso strutture sanitarie private o in libera professione intramurale, viene corrisposto un sussidio pari al 50 % della spesa sostenuta con un massimo di 40,00 (quaranta/00) Euro per ciascuna visita.

Nel caso di utilizzo di strutture sanitarie e di personale convenzionato con la Società, restano in carico dell’iscritto € 20,00 per ogni visita specialistica.

Il massimale assicurato è pari a € 700,00.

Alta specializzazione e diagnostica strumentale (vedi elenco esami)

All’Iscritto, nel caso effettui esami di alta specializzazione o diagnostica strumentale presso strutture sanitarie private o in libera professione intramurale, viene corrisposto un sussidio pari al 50 % della spesa sostenuta con un massimo di 50,00 (cinquanta/00) Euro per accertamento.

Nel caso di utilizzo di strutture sanitarie e di personale convenzionato con la Società, restano in carico dell’iscritto € 30,00 per ogni ecografia/ecodoppler o € 20,00 per prestazione/ciclo di terapia per tutte le prestazioni diverse da ecografia/ecodoppler.

Il massimale assicurato è pari a € 6.000,00.

Esami di laboratorio

All’Iscritto, nel caso effettui esami di laboratorio, presso strutture sanitarie private o in libera professione intramurale, viene corrisposto un sussidio pari al 50 % del documento fiscale con un massimo di 50,00 (cinquanta/00) Euro per esame.

Il massimale assicurato è pari a € 500,00.

Esclusioni

I sussidi previsti non sono concessi per le prestazioni inerenti la Medicina legale, la Medicina dello sport, la Medicina del lavoro, la Medicina estetica, la Medicina olistica, l’Agopuntura, la Chiropratica, l’Iridologia, l’Omeopatia, il rilascio di patenti automobilistiche, nautiche o di volo, brevetti e abilitazioni.

Sono inoltre escluse e quindi non riconosciute, le visite specialistiche effettuate da soggetti non in possesso di laurea in Medicina o Chirurgia, nonché visite specialistiche effettuate presso studi odontoiatrici/ortodontici.